Se la curva è “maledetta”: da Rea alla Coppice al muro dei campioni

Se la curva è “maledetta”: da Rea alla Coppice al muro dei campioni

Ogni curva ha una sua storia. Racconta di modifiche fatte al percorso in nome della sicurezza, di sorpassi epici e di incidenti o cadute. Curiosamente poi ci sono tratti di pista che sembrano davvero invitare all’errore i piloti per vari motivi. In parte c’entra la loro conformazione o la posizione in cui sono inseriti nel circuito. In parte sono semplici coincidenze, che però danno l’impressione di una sorta di maledizione destinata a emergere ciclicamente per annullare sogni e ambizioni dei protagonisti di due e quattro ruote.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Formula-1/storie/08-07-2021/f1-motogp-sbk-se-curva-maledetta-caduta-jonathan-rea-muro-campioni-4102598239197/

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: