Pol Espargaro: “Il pianoforte la mia passione. Mi aiuta nelle gare di MotoGP“

Pol Espargaro: “Il pianoforte la mia passione. Mi aiuta nelle gare di MotoGP“

Non solo set up da trovare, test da svolgere e gare da vincere. Il mondo di un pilota di MotoGP è molto vario e non si limita alla pista, ma si apre a interessi particolari. In questo senso, un esempio è Pol Espargaro. Lo spagnolo classe 1991, campione del mondo in Moto2 nel 2013, coltiva passioni particolari, come l’ UNCINETTO e il pianoforte. Apparentemente, hobby distanti dalle gare e dalla preparazione per i GP, anche se, in realtà, non mancano alcuni punti in comune.

MUSICA

—   Espargaro racconta a Box Repsol, il portale del team Honda, com’è nato il suo amore per il pianoforte: “Quando ero alle elementari, c’erano lezioni di piano dopo la scuola. È lì che è iniziato tutto. Ho detto ai miei genitori che volevo imparare a suonare uno strumento. Hanno pensato che il pianoforte fosse una buona scelta perché poteva aiutarmi come pilota. Per esempio, mi ha insegnato a migliorare i miei riflessi e ad affinare la mia mente”.

RIPRESA

—   L’amore per la musica non è stato privo di battute d’arresto, come ha spiegato Pol: “Ho iniziato a studiare pianoforte quando avevo cinque o sei anni e ho preso lezioni per cinque anni, ma crescendo non ho avuto quasi mai il tempo di dedicarmici come avrei voluto davvero. Quando non correvo, volevo uscire con i miei amici, quindi ho dovuto rinunciare”. Poi il ritorno di fiamma: “A vent’anni ho ripreso a suonare e ancora oggi lo faccio quando sono a casa, anche se non è sempre facile, tra la nascita di mio figlio e gli allenamenti. Inoltre, come si può immaginare, ho bisogno di molto silenzio per non perdere la concentrazione. Anche solo per venti minuti, cerco di suonare il pianoforte quasi tutti i giorni, soprattutto la sera prima di andare a letto”.

PREFERENZA

—   Espargaro ha parlato anche dei suoi gusti musicali: “A proposito di modelli, in cima alle mie preferenze c’è Ludovico Einaudi . Suono quattro delle sue melodie e mi piace molto. In generale, apprezzo diversi tipi di canzoni, ho un vasto assortimento. Non mi oriento verso uno stile musicale in particolare, ma Einaudi è davvero uno dei miei preferiti”. Tuttavia non sono previste esibizioni in futuro: “Non penso di riuscire a suonare nemmeno davanti alla mia squadra”.

UNCINETTO

—   Oltre alla musica, il pilota Honda ha un’altra passione scoperta durante l’infanzia e mai più abbandonata: l’uncinetto. Un’attività che permette di migliorare concentrazione e attenzione ai dettagli. Pol ne ha parlato in un’intervista a Dazn Spagna: “Avevamo alcune attività all’interno della scuola e una di queste era proprio il punto croce. Quando ho imparato, mi è piaciuto molto e ora sono ancora abbastanza bravo. Per esempio, quando i pantaloni o una camicia perdono un bottone, posso ricucirlo subito”. Qualità sorprendenti.

Fonte: https://www.gazzetta.it/fitness/allenamento/07-11-2021/pol-espargaro-il-pianoforte-mia-passione-mi-aiuta-gare-motogp-4202263943529.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: