MV Agusta Lucky Explorer Project: rivive il mito della Cagiva Elefant?

MV Agusta Lucky Explorer Project: rivive il mito della Cagiva Elefant?

Le indiscrezioni si rincorrevano già da qualche tempo, alla fine MV Agusta ha (quasi) scoperto le carte: la casa di Schiranna lancia il Lucky Explorer Project, una sfaccettata iniziativa dal sapore off-road che avrà il suo culmine ad Eicma 2021. A Milano saranno presentati due nuovi modelli adventure, che inevitabilmente strizzeranno l’occhiolino alla mitica Elefant e all’epopea di Cagiva nei grandi rally africani. Potrebbero essere lanciati su mercano in meno di un anno due modelli adventure che riprenderanno stile colori e nomi della Cagiva Elefant, riproponendo così un brand da pelle d’oca. Sarebbe bellissimo infatti vedere tornare a sventolare il marchio Cagiva su delle moto tanto interessanti per il mercato motociclistico attuale.

IL PROGETTO

—   Si tratta – si legge sul comunicato stampa – di un’iniziativa “dai molteplici risvolti, indirizzata agli appassionati di rally e off-road, il cui obiettivo è di diffondere la storia e la cultura della Casa di Schiranna, indissolubilmente legata alla leggenda dei grandi rally africani dei tempi d’oro”. Lo scopo è di riunire attorno ai temi del progetto una community di appassionati, i Lucky Explorer ambassadors, invitandoli a partecipare in prima persona.

A tal proposito sono stati creati un apposito sito ed il relativo canale Instagram , andati online proprio nel corso di queste ore: sul blog dedicato e la piattaforma social verranno raccontate storie di piloti e personaggi, pillole e aneddoti, ma ci sarà spazio anche per pubblicità d’epoca, video, memorabilia ed altri contenuti.

DUE MODELLI

—   Il Lucky Explorer Project serve però soprattutto a preparare il terreno per lo sbarco di MV Agusta nel segmento enduro. Sono ben due i modelli adventure che verranno presentati ad Eicma dalla casa di Schiranna, caratterizzati dalla mitica livrea Lucky Explorer e disponibili in pre-booking online dal 23 novembre: una 950 a tre cilindri con cerchio da 21 pollici, il cui prototipo è stato avvistato nelle scorse settimane proprio nel varesotto, ed una sorellina di cilindrata più piccola, probabilmente da circa 700 cc di cubatura. Le moto saranno svelate presso il padiglione 22, stand M48, assieme alle altre novità che riguardano il progetto Lucky Explorer.

NEL SEGNO DELLA ELEFANT

—   “Il concept Lucky Explorer non si limita alle sole moto, ma è la porta d’accesso a un intero mondo fatto di emozioni, memorie, valori” ha spiegato Timur Sardarov, Ceo di MV Agusta Moto “È un modo di affrontare la vita e viverla pienamente. Un ritorno atteso da tempo per tutti i fan del Made-in-Schiranna, ma anche un salto nel futuro: non importa dove ci porterà la vita, noi sappiamo da dove veniamo!”.

Il riferimento è ovviamente all’avventura che a cavallo tra gli anni Ottanta e Novanta ha portato Cagiva – il marchio dal cui seno è rinata la “nuova” MV Agusta – a correre nei più celebri rally africani, vincendo due Parigi-Dakar con Edi Orioli : in sella alla Elefant motorizzata Ducati il pilota friulano si è aggiudicato due edizioni dell’estenuante corsa tra le dune, bissando nel 1994 il primo successo datato 1990.

Fonte: https://www.gazzetta.it/motori/la-mia-moto/18-11-2021/mv-agusta-lucky-explorer-project-rivive-mito-cagiva-elefant-43022653889.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: