Bagnaia: “Difficoltà con la gomma nuova, non soddisfatto del 5° posto“

Bagnaia: “Difficoltà con la gomma nuova, non soddisfatto del 5° posto“

Si è concluso il fine settimana al Sachsenring con una strepitosa vittoria di Marc Marquez. Miguel Oliveira ha dato il massimo per provare a tenere il passo ma alla fine si è dovuto accontentare del secondo posto. Un altro pilota aveva la possibilità di rimanere con il 93: Pecco Bagnaia. L’italiano della Ducati è partito 10°, è scivolato in 16esima piazza nei primi giri e poi ha rimontato fino al 5° posto. Ma come mai? “Per tutto il weekend non mi sono mai trovato bene con la gomma posteriore nei primi giri, scivolava tanto e ho perso posizioni”.

SI PENSA ALLE PROSSIME GARE

—   Pecco non è molto soddisfatto del risultato, soprattutto avendo in mano una moto competitiva con cui avrebbe potuto lottare almeno per il podio: “Sono riuscito ad essere veloce anche quando ha piovigginato. Quando agli altri è calata la gomma, ho cambiato il mio stile di guida e sono riuscito ad essere costante. Potevo giocarmela con Quartararo e non sono contento di un 5° posto, avendo le possibilità di vincere o stare sul podio. Le prossime piste mi piacciono tutte, il Sachsenring era un grosso punto di domanda ma andiamo via con ottimi spunti e un buon lavoro fatto”. Poi le attenzioni si spostano sul numero 93: “Sono contento per lui, grande emozione tornare a vincere, ma è la sua pista e la sua moto che qui va forte”.

MILLER RALLENTATO DA ALEIX E DALLA GOMMA

—   Sesto posto per l’australiano, che è partito bene e poi non è riuscito a tenere il passo di Marquez, anche se un motivo c’è: “Abbiamo finito la gara e ho dato il massimo: ad essere sinceri non mi sono mai sentito di essere andato al limite. Ho perso tanto tempo con Aleix quando ha iniziato a piovere. Subito dopo ho sofferto con la gomma posteriore, non so perché. Dopo 8 giri sentivo che scivolava e ho provato a gestire al meglio. Penso che la nostra moto se la sia cavata bene qui, è una questione di gomme e oggi le mie non hanno funzionato. A volte può succedere. A me piace quando le condizioni sono incerte, mi sento a mio agio. Dentro di me urlavo di spostarsi ad Espargaro, sapevo che Marc ci stava staccando. Alla fine ci abbiamo provato tutti ma non era la nostra giornata”.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/20-06-2021/motogp-germania-parole-pecco-bagnaia-jack-miller-la-gara-sachsenring-4102146354152.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: