Elias, chi si rivede: correrà a Laguna Seca con una Ducati

Elias, chi si rivede: correrà a Laguna Seca con una Ducati

Sembrava ormai avviato verso un ritiro definitivo, dopo la separazione con Suzuki e una stagione 2020 non esaltante. Eppure a 38 anni suonati Toni Elias non ha potuto resistere al fascino della rossa, quella Ducati Panigale V4R che è stata offerta allo spagnolo in vista della prossima gara di MotoAmerica. Un round che si correrà su un tracciato leggendario, già teatro di numerose vittorie firmate dall’ex MotoGP: il toboga californiano di Laguna Seca.

UNA V4 LIBERA

—   La chiamata è arrivata da Kyle Wyman, pilota e titolare del team Kwr Ducati: l’infortunio al gomito dello scorso 13 giugno, rimediato durante la seconda manche del weekend di Road America, lo ha costretto a prendere la via della sala operatoria. Kyle ha dovuto dunque rinunciare all’appuntamento di The Ridge, nella speranza di riuscire a scendere in pista a Laguna Seca. In ballo, infatti, c’è la leadership della King of the Baggers, categoria nella quale Wyman corre in sella ad una Harley-Davidson: il titolo delle custom è a un passo ma le condizioni fisiche non sono ottimali, pertanto l’americano ha scelto di non strafare e disputare soltanto la gara delle bagger, con l’obbiettivo di conservare la testa della classifica. Lasciando dunque libera ancora per un po’ la sua Ducati Panigale V4R.

LA CHIAMATA PER ELIAS

—   Ed è qui che entra in gioco Toni, contattato proprio da Kyle per sostituirlo ai comandi della quadricilindrica bolognese nel corso del fine settimana californiano (9-11 luglio). Elias, che in questi mesi di stop si è dedicato alla sua scuola guida messa in piedi proprio nel Sunset State, non ha saputo declinare l’offerta: “Sono davvero felice di questa opportunità che mi ha dato Kyle, perché posso tornare in pista con una buona moto — ha dichiarato lo spagnolo, vincitore del Motoamerica nel 2017 e vicecampione nei due anni successivi — Ho fatto corsi di guida in questi mesi, ma non è la stessa cosa. Ringrazio Wyman per aver pensato a me: non è una questione di risultato, voglio divertirmi e cercare di aiutare Kyle e la squadra con informazioni utili, in attesa del suo ritorno. Tornare nel paddock con la mia famiglia mi rende felice — ha aggiunto — e correre a Laguna è sempre fantastico”.

IL PASSATO DUCATISTA

—   Per Elias non sarà un esordio assoluto in sella a una Ducati. Nel 2008, poco prima del suo vittorioso ritorno nella middle class del Motomondiale (nel frattempo diventata Moto2, categoria di cui fu il primo iridato), Toni corse in MotoGP con il team Pramac, conquistando due podi consecutivi nei GP San Marino e Repubblica Ceca. Qualche anno più tardi, nel 2012, la formazione capitanata da Paolo Campinoti lo avrebbe richiamato sulla Desmosedici per sostituire l’infortunato Hector Barbera nei round di Laguna Seca, Indianapolis e Brno. Curiosamente i due spagnoli si ritroveranno in pista proprio a Laguna, visto che Barbera sta prendendo parte alla Superbike a stelle e strisce con una Bmw S 1000 RR. Tornando al rapporto tra Elias e Borgo Panigale, lo scorso maggio Toni aveva girato al Chuckwalla Valley Raceway di Desert Center proprio in sella a una V4R: col senno del poi, una anticipazione della sua prossima gara.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Moto/03-07-2021/toni-elias-ritorno-correra-laguna-seca-una-ducati-panigale-v4r-4102446961061.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: