Enduro, doppia trasferta del mondiale: Estonia e Svezia in successione

Enduro, doppia trasferta del mondiale: Estonia e Svezia in successione

Terzo e quarto appuntamento stagionale consecutivo per il Mondiale FIM EnduroGP: dal 16 al 18 luglio in Estonia, sull’isola di Saaremaa, e la settimana successiva, da giovedì 22 a sabato 24, in Svezia, a Skovde, con poco più di soli quindici giorni di riposo per piloti e team dopo lo splendido GP d’Italia a Edolo (BS) di fine giugno.

LA CLASSE E1

—   I riflettori in Estonia e Svezia saranno puntati sulla “pattuglia tricolore” della classe E1 che vede il vicentino Andrea Verona (GASGAS) leader della classifica iridata con tre vittorie e un secondo posto dopo le prove disputate in Portogallo e a Edolo. Verona è inseguito a 6 punti dal bresciano Davide Guarneri, che in Day 2 in Portogallo ha dato alla Fantic la prima vittoria da quando la Casa trevigiana ha debuttato quest’anno nella EnduroGP, ottenendo anche tre secondi posti. In Estonia farà il suo rientro alle gare il piemontese Matteo Cavallo (TM-Boano) dopo il forfait del Portogallo e dell’Italia per la frattura al piede sinistro riportata a inizio giugno negli Assoluti d’Italia e Castelli Calepio (BG). In quarta e quinta posizione nella E1 troviamo altri due piloti della “pattuglia tricolore”: il toscano (ma residente sul Lago di Garda) Samuele Bernardini (Honda-RedMoto) e il ligure di Bordighera Davide Soreca (Husqvarna).

LA CLASSE E2

—   Nella E2 guida la classifica con 75 punti l’australiano Wil Ruprecht (TM-Boano), astro nascente della EnduroGP che da tre stagioni vive ormai dieci mesi l’anno in Piemonte, a Caraglio (CN), presso la base della squadra guidata da Jarno Boano. A 10 punti da Ruprecht c’è il sette volte iridato Steve Holcombe (Beta) che a Edolo è stato tra i grandi dell’Assoluta della EnduroGP nonostante la frattura di una costola per una caduta in Portogallo. In terza posizione, a 1 punto da Holcombe, c’è lo spagnolo Josep Gracia (KTM). In Estonia e Svezia rientrerà alle gare nella E2 Thomas Oldrati (Honda-RedMoto), ancora dolorante per il brutto infortunio a due costole con contusioni addominali riportate in Portogallo e monitorate per alcuni giorni in ospedale a Bergamo. Non sarà invece presente alle due gare in Estonia e Svezia, il bolognese Alex Salvini (Honda-RedMoto) per l’infortunio alla schiena patito in Portogallo.

LA CLASSE E3

—   Favorito nella E3 è l’inglese Brad Freeman (Beta), primo in questa classe e leader anche nella EnduroGP. Italiani grandi favoriti nella Junior Assoluta, in una classifica che vede al comando la coppia composta dal bresciano Matteo Pavoni (TM-Beta) e il friulano Lorenzo Macoritto (TM-Beta), rispettivamente al comando anche della classe EJ2 e EJ1. Youth nel segno del “Made in Italy” con la Fantic nelle prime quattro posizioni; l’inglese Harry Edmondson è a pari punti con lo svedese Albin Norrbin, il piemontese Kevin Cristino è terzo, il trevigiano Riccardo Fabris quarto.

CLASSIFICHE CAMPIONATO MONDIALE ENDUROGP DOPO 4 GIORNATE DI GARA ENDUROGP: 1. Freeman (Gbr-Beta), 77; 2. Ruprecht (Aus-TM-Boano) 67; 3. Holcombe (Gbr-Beta) 55; 4. Garcia (Spa-KTM) 54; 5. Verona (Ita-GAGAS), 45; 6. Guarneri (Ita-Fantic) 38; 7. Betriu (Spa-KTM) 36; 8. MacDonald (Nzl-Sherco) 35; 9. McCanney D. (Gbr-Sherco) 20; 12. Bernardini (Ita-Honda-RedMoto); 14. Soreca (Ita-Husqvarna), 8. CLASSE E1: 1. Verona 77; 2. Guarneri 71; Magain (Bel-Sherco) 51; 4. Bernardini 49;

  1. Soreca 46. CLASSE E2: 1. Ruprecht 75; 2. Holcombe 65; 3. Garcia 64;
  2. MacDonald 52; 5. Remes (Fin-Yamaha) 29. CLASSE E3: 1. Freeman 80;
  3. Betriu 68; 3. McCanney D. 58; 4. McCanney J. (Gbr-Husqvarna), 52;
  4. Francisco (Spa-Sherco) 40. JUNIORASSOLUTA; 1. Pavoni 77; 2. Macoritto 65; 3. Kytonen (Fin-Honda-RedMoto) 58; 4. Le Quere (Fra-Sherco) 54; 5. Navarro (Spa-GASGAS) 41; 7. Spanu (Ita-Husqvarna)
  5. JUNIOR EJ1: 1. Macoritto 77; 2. Kytonen 71; 3. Navarr, 58; 4. Spanu 54; 5. Etchells (Gbr-Fantic) 41; 7. Morettini (Ita-KTM) 32. JUNIOR EJ2: 1. Pavoni 80; 2. Le Quere 62 ; 3. Ahlin (Svezia-Husqvarna) 51; 4. Criq (Fra-Beta) 49; 5. Ficsheder (Ger-Sherco) 39; 7. Rinaldi (ita-GASGAS) 34; 9. Zilli (Ita-Honda) 31. YOUTH: 1. Norrbin, Edmondson 47; 3. Cristino 60; 4. Fabris (Ita-Fantic) 42; 5. Fontova (Spa-KTM) 41; 7. Delbono (Ita-Fantic) 31; 8. Giuliani (Ita-Beta) 25.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Moto/13-07-2021/enduro-doppia-trasferta-mondiale-estonia-svezia-4102736158986.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: