GP, Aragon, Viñales il migliore nelle Libere 1. Ducati “nascoste”

GP, Aragon, Viñales il migliore nelle Libere 1. Ducati “nascoste”

LO SPAGNOLO DELLA YAMAHA ORFANA DI ROSSI HA IL MIGLIOR TEMPO NELLA PRIMA SESSIONE, DAVANTI A MORBIDELLI E QUARTARARO, CADUTI MA SENZA CONSEGUENZE. LE ROSSE LENTE PER NON RISCHIARE SULLA PISTA FREDDA

Tre Yamaha in pista, senza quella di Valentino Rossi fermato ai box dal coronavirus, e tre davanti a tutti nelle prime Prove Libere della MotoGP, disputata in una mattina freddissima, appena 11° gradi sull’asfalto, e ventosa, che ha causato problemi a molti. Come ai piloti della Ducati, che per evitare qualsiasi tipo di rischio con una gomma anteriore complicata da mandare in temperatura, hanno preferito girare senza mai spingere troppo. Il migliore alla fine è Danilo Petrucci, 15° a 1”4, sceso in pista con una faccia gonfissima, reazione alla puntura di un calabrone di due giorni fa mentre si allenava correndo. Andrea Dovizioso è 17° a 1”5, Francesco Bagnaia addirittura 21° e ultimo a 2”0.

I MIGLIORI

  Davanti a tutti invece Maverick Viñales in 1’49”866, davanti alle due Petronas di Franco Morbidelli (a 0”085) e Fabio Quartararo (a 0”276) caduti entrambi nel finale senza conseguenze, se non una ammaccatura all’anca destra per il francese caduto pesantemente sul fianco. Quarto tempo per Alex Marquez con la Honda davanti all’altra RC213V di Takaaki Nakagami, nei 10 anche le due Suzuki di Joan Mir (6°) e Alex Rins (9°), nel cui sandwich si sono inseriti Pol Espargaro con la migliore delle Ktm e Cal Crutchlow con la Honda. Chiude la top ten Aleix Espargaro con l’Aprilia.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: