I piloti in coro: “Pronti al giro d'onore per Rossi, ma niente favori per il podio“

I piloti in coro: “Pronti al giro  d'onore per  Rossi,  ma niente favori per il podio“

Porta spalancata per la passerella finale, ma in gara nessun favore. Lucidando il lato professionale, non quello sentimentale, i piloti della MotoGP hanno ovviamente escluso, in conferenza, qualsiasi favore a Valentino Rossi per il suo ultimo GP in carriera. Il 9 volte iridato è a quota 199 podi, ma nessun rivale vuole chiaramente farsi da parte per aiutarlo a tagliare questo traguardo nella gara del suo commiato. “Non credo che conquistarlo in questo modo gli piacerebbe”, dice Fabio Quartararo, che sintetizza il pensiero dei suoi colleghi.

PERÒ DAVANTI A UN’OFFERTA…

—   Francesco Bagnaia rilancia: “Sarebbe anche una cosa troppo difficile da realizzare - dice Pecco -, forse potremmo farlo passare dopo il traguardo per un giro di gloria”. Mir concorda. “Non sarebbe corretto farlo passare, ma vorrei essere vicino a lui per il giro finale”. Jack Miller pone la questione in modo singolare: “Io non credo che lo vorrebbe, ma sono un uomo di affari e se apre una trattativa e fa un’offerta se ne può parlare… “. Alex Marquez sta al gioco: “Siamo piloti, nessuno lo farebbe passare apposta, ma per soldi…”. Infine Danilo Petrucci: “Vale vorrà fare la sua gara come gli è sempre piaciuto perché ama correre in modo corretto, poi nel giro d’onore sarà diverso”.

NESSUNO DIMENTICHERÀ

—   Quello del ritiro del fuoriclasse è il tema del week end e ogni pilota prova a spiegare cosa abbia rappresentato per lui una leggenda come Valentino Rossi nel momento del passo d’addio. Comincia Francesco Bagnaia: “Ho avuto la fortuna di essere in MotoGP quando correva lui, poi lui ha fatto tanto per me con l’Academy: questa è una giornata dura, nessuno si dimenticherà mai di quello che ha fatto”. Continua Fabio Quartararo: “Tutti prima o poi devono ritirarsi, ma per Rossi la cosa dà tristezza: è una leggenda di questo sport, mi ha ispirato e possiamo solo congratularci con lui per quanto ha realizzato”.

FOTO E RICORDI

—   Jack Miller e Joan Mir scavano nei ricordi. “Io ricordo le mie foto vicino alla sue moto quando ero piccolino, sono cresciuto con lui e sono stato fortunato a dividere il podio con una leggenda simile: è una cosa che non avrei mai pensato potesse accadere - dice l’australiano -. Tutti i messaggi che sta ricevendo dimostrano solo quanto abbia fatto per questo sport”. Joan Mir è sulla stessa falsariga: “Io mi ricordavo da bimbo il suo modo di celebrare le vittorie - dice lo spagnolo -: era il mio idolo, è stato un onore correre con lui e gli auguro il meglio come persona dopo la carriera da pilota”. Infine Alex Marquez: “Da piccolo mi ricordo le sue lotte con Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa, ma credo che sarà ricordato per l’impronta che ha lasciato per la storia della moto”. Elogi e congratulazioni a raffica, ma niente favori per la passerella finale.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/11-11-2021/valentino-rossi-piloti-a-valencia-giro-d-onore-ma-nessun-favore-4202343671830.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: