Jasikonis in sella a un anno dall’incidente: la rinascita tra computer e palestra

Jasikonis in sella a un anno dall’incidente: la rinascita tra computer e palestra

Una traiettoria calcolata male, un salto troppo ottimistico nella sua valutazione. Poi l’incidente e il buio per Arminas Jasikonis. Il pilota di Husqvarna era uno dei protagonisti del Mondiale MXGP 2020 prima di terminare la sua stagione per infortunio, con il terribile schianto di Mantova, il 30 settembre. A distanza di un anno, il lituano classe 1997 è tornato in sella e il suo team, via YouTube, ha raccontato come ha superato le difficoltà di questo durissimo calvario psicofisico.

LA RINASCITA DI JASIKONIS

—   La narrazione parte dall’ospedale di Cremona, dove Jasikonis era stato ricoverato per le lesioni riportate nell’incidente. DOPO UN GIORNO DI COMA INDOTTO dai medici, lentamente, il pilota ha ripreso conoscenza e affrontato la riabilitazione. Arminas è stato ripreso mentre provava faticosamente a camminare assistito da medici e infermieri. Il problema principale subito emerso riguardava la coordinazione oculo-manuale e il senso dell’equilibrio.

RINCORSA

—   Husqvarna ha seguito passo passo la delicata ripresa. Da una parte c’era l’aspetto fisico da rimettere in sesto, con esercizi mirati sul coordinamento tra mente e corpo. Come salti su una gamba a comando, circuiti da seguire in palestra. E poi il lavoro sull’equilibrio, con Jasikonis sdraiato su una palla pilates e chiamato a non mettere mai mani o piedi a terra, anche in situazioni difficili create appositamente dal preparatore Tomi Konttinen. Dall’altra parte, andavano rieducati i riflessi e la capacità di elaborare rapidamente le informazioni. Arminas è stato ripreso mentre si sottoponeva anche a piccoli test sul computer, consistenti nel riconoscere rapidamente numeri, ordinandoli in modo crescente o decrescente.

IL RITORNO IN PISTA VERSO LA MXGP

—   Quindi la pista, finalmente per Jasikonis. Il 15 settembre il lituano si è messo in sella alla sua Husqvarna svolgendo i primi allenamenti a Veldhoven, in Olanda. Dieci giorni dopo il ritorno alle gare, con la partecipazione al Cross delle Nazioni. Un primo passo verso la rinascita. Per il team manager Antti Pyrhonen si tratta di un miracolo, ma anche di una ripartenza da zero: “In due anni avevamo raggiunto un ottimo livello. Puntiamo a tornarci”. Jasikonis, dal canto suo, non ha dubbi: “Voglio tornare a divertirmi in sella, a sentire la moto come piace a me. Posso farcela”. Data la grinta esibita negli ultimi mesi, c’è da credergli.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Moto/motocross/09-10-2021/mxgp-arminas-jasikonis-pista-l-incidente-video-che-racconta-recupero-4201707699783.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: