MotoGP, Quartararo in versione F1: prova il simulatore della Mercedes

MotoGP, Quartararo in versione F1: prova il simulatore della Mercedes

La scorsa settimana ha preso la macchina e da Andorra, dove vive, ha fatto rotta sulla Continassa, a Torino, il centro di allenamento della “sua” Juventus. Fabio Quartararo ha indossa maglietta e scarpe da calcio, si è allenato un po’ con i bianconeri, soprattutto Paulo Dybala e Adrien Rabiot, quindi ha scambiato il casco con una maglietta di Cristiano Ronaldo, uno dei suoi idoli. Un paio di giorni dopo si è divertito a fare surf con la tavola personalizzata “El Diablo” disegnata da Jisbar, un artista francese suo amico. E per finire ieri, sulla strada per Silverstone, dove domenica si corre il GP di Gran Bretagna, eccolo fare sosta a Brackley, sede della Mercedes F1, dove tra le altre cose si è concesso di provare il simulatore utilizzato da Lewis Hamilton e Valtteri Bottas. “Che esperienza! È stato super bello provare il simulatore Mercedes e visitare la fabbrica”, ha scritto sul suo profilo Instagram. Non ha ancora percorso la strada di Valentino Rossi, che a fine 2019 scambiò moto e auto con Hamilton, ma come prima volta…

EQUILIBRIO PERFETTO

—   Spensieratamente in fuga in campionato, dove difende un bottino di 47 punti sui primi inseguitori, Francesco Bagnaia e Joan Mir, appaiati a 134 punti, Quartararo in questa stagione, oltre alla velocità conosciuta, sta soprattutto dimostrando di avere trovato quell’equilibrio perfetto che gli permette di essere estremamente incisivo nei weekend di gara, ma anche di riuscire a staccare la spina, senza però pregiudicare il rendimento. In questo senso, essere stato promosso dal team satellite Petronas a quello ufficiale Yamaha ha contribuito a dargli più consapevolezza del proprio valore. Ma molto ha fatto anche il lavoro a livello psicologico. Lo scorso anno, infatti, Fabio era tutto o niente: le tre vittorie furono anche i soli podi di tutta la stagione, con una serie importante di punti bassi. Quest’anno, invece, la musica è cambiata: con sette podi all’attivo, Quartararo è il pilota che ha chiuso più di tutti tra i primi tre, dimostrando quella continuità ad alto livello che lo scorso anno ha fatto la fortuna di Mir poi campione. A Zeltweg, la pista più complicata per la Yamaha, Fabio si è difeso alla grande. E adesso arriva Silverstone dove la M1 ha spesso fatto sorridere i suoi piloti e dove Quartararo punta ad allungare.

QATAR 2022

—   Intanto dal Qatar giungono le prime indiscrezioni sul Mondiale che verrà. Con un tweet, il circuito di Losail ha infatti annunciato che il campionato scatterà il 6 marzo, con la gara della MotoGP che si terrà sempre alle 20 sotto i riflettori.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/26-08-2021/motogp-fabio-quartararo-visita-sede-mercedes-f1-brackley-420735311465.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: