MXGP: Cairoli sfida Gajser a Maggiora. I favoriti del GP d’Italia

MXGP: Cairoli sfida Gajser a Maggiora. I favoriti del GP d’Italia

Tutto sold out per il Gran Premio d’Italia a Maggiora (NO), terzo appuntamento della serie MXGP. Non che ci volesse molto visti i 1.000 biglietti messi a disposizione (tutti in prevendita), ma che dà idea della voglia degli italiani di vivere una domenica di sport tra salti, fango e battaglie all’ultima curva. Sul tracciato del Mottaccio del Balmone, dove nel 1986 andò in scena l’indimenticabile Motocross delle Nazioni dominato dalle Honda 125, 250 e 500 degli americani Johnny O’Mara, Rick Johnson e David Bailey, arrivano i piloti del Mondiale Motocross (nel weekend in gara anche l’Emx125 e l’Emx Open). L’evento è promosso da A Sport Group e Moto Club Maggiora Park, come simbolo dell’attesa rinascita mondiale per lo storico circuito Maggiora Park. Al link qui sotto gli orari delle gare, mentre nei paragrafi successivi i favoriti delle classi MXGP e MX2.

MXGP: CAIROLI CONTRO GAJSER, ATTO TERZO

—   Se non sbaglia è imprendibile o quasi: Tim Gajser (Honda), campione del Mondo in carica, è il candidato numero 1 alla vittoria, qui dove negli anni passati ha dato prova di essere velocissimo. Lo sloveno è in uno stato di forma impressionante: in Russia ha messo a segno una doppietta nonostante un contatto in partenza di Gara 2 che l’ha costretto ad una rimonta da applausi dall’ultima alla prima posizione. Nel GP della Gran Bretagna, invece, ha vinto una “sola” manche, mentre nell’altra ha chiuso quarto: a dimostrazione del fatto che anche quando non vince riesce ad ottenere punti pesanti. E questo, specie nel motocross, è un aspetto fondamentale. Ne sa qualcosa Tony Cairoli (Ktm), che della costanza ha fatto il suo punto di forza in carriera. Ma ne sa qualcosa anche perché è stato vittima di un incidente in Russia che l’ha costretto al ritiro. Maggiora non sarà la sua pista preferita (qui rimediò un enorme ematoma nelle qualifiche del GP d’Italia 2015), ma Tony avrà il supporto dell’Italia intera. E — non dimentichiamolo — nel GP della Gran Bretagna ha ottenuto la sua 93esima vittoria in carriera, a conferma dell’ottimo avvio di stagione dopo un inverno passato a recuperare dall’intervento al ginocchio. Sono tanti gli sfidanti: da Jeffrey Herlings (Ktm) a Romain Febvre (Kawasaki), da Jorge Prado (Ktm) a Jeremy Seewer (Yamaha): tutti e quattro sanno e possono stare nelle posizioni di vertice. Senza trascurare lo strepitoso inizio di campionato di Alessandro Lupino (Ktm Mrt).

MX2: CHI SONO I PROTAGONISTI?

—   Se in MX2 l’annunciata sfida tra Tom Vialle (Ktm), campione del Mondo in carica, e Jago Geerts (Yamaha), secondo lo scorso anno, non si sta consumando per vari motivi (Vialle ha saltato il GP della Gran Bretagna per un infortunio ma dovrebbe tornare in pista a Maggiora, Geerts sta faticando parecchio dopo un piccolo infortunio la settimana prima del GP della Russia), è altrettanto vero che la classe della 250 sta mettendo in evidenza altri talenti. Come Raul Fernandez, ad esempio, che arriva a Maggiora con la tabella rossa: il pilota Honda, exploit di inizio stagione, non ha ancora vinto alcuna manche, ma la costanza di risultati sino ad ora dà ragione allo spagnolo (79 punti). A sole cinque lunghezze troviamo l’altro pilota ufficiale della Yamaha, Maxime Renaux, che arriva in Italia con la carica della vittoria a Matterley Basin: “Maggiora è nel mio cuore: qui nel 2015 ho conquistato la vittoria in Emx125 e la tabella rossa; è una sorta di seconda pista di casa per me, dato che ho molti amici qui. Sto attraversando un ottimo stato di forma e mi trovo molto bene con la moto, motivo per cui non farò grossi cambiamenti di setting”. A differenza del compagno di squadra Geerts, che invece da Maggiora testerà cose nuove con l’obiettivo di migliorare la fase della partenza ed il ritmo gara aspettando di tornare in condizione di spingere. I riflettori saranno puntati anche su Mattia Guadagnini (Ktm), che nel GP della Gran Bretagna ha centrato la sua prima vittoria di manche in Gara 2 ed il primo podio in MX2. Il duro inverno passato ad allenarsi con Tony Cairoli sta iniziando a dare i suoi frutti: nella gara di casa può trovare gli stimoli giusti per confermarsi tra i protagonisti del campionato.

CLASSIFICHE DI CAMPIONATO

—   Di seguito le classifiche di campionato delle due classi. MXGP: 1. Tim Gajser (Honda) 93 pt., 2. Jeffrey Herlings (Ktm) 78, 3. Romain Febvre (Kawasaki) 73, 4. Antonio Cairoli (Ktm) 65, 5. Jorge Prado (Ktm) 61. MX2: 1. Ruben Fernandez (Honda) 79 pt, 2. Maxime Renaux (Yamaha) 74,

  1. Mathys Boisrame (Kawasaki) 74, 4. Roan Van De Moosdijk (Kawasaki) 67, 5. Mattia Guadagnini (Ktm) 66.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Moto/motocross/30-06-2021/mxgp-maggiora-cairoli-gajser-sfida-continua-mx2-guadagnini-4102389147557.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: