Pirro trionfa a Misano in rimonta e al fotofinish su Delbianco e Zanetti

Pirro trionfa a Misano in rimonta e al fotofinish su Delbianco e Zanetti

Per un problema elettronico alla partenza si ritrova ultimo al termine del primo giro. Sotto la bandiera a scacchi però è lui a trionfare. Il lui in questione è Michele Pirro. Il pluricampione italiano su Ducati ha compiuto una vera impresa a Misano nella gara della domenica del quarto round della SBK italiana. Dopo il problema che lo ha relegato in coda a tutti, Pirro ha cominciato a rimontare, e giro dopo giro ha raggiunto i due che si giocavano la vittoria nelle ultime tornate: Alessandro Delbianco con la Honda del team Dmr Racing e Lorenzo Zanetti con la Ducati preparata dal team Broncos. Il finale è stato da cuori forti, con Pirro che è uscito fortissimo dall’ultima curva e Delbianco che ha commesso una sbavatura fatale. La vittoria è andata al tester Ducati per un solo millesimo, con Delbianco secondo e Zanetti terzo. In classifica generale Pirro è leader con 195 p. davanti a Zanetti a 131 p. e Delbianco a 101 p.

MOTO 3

—   In Moto3 è stato Elia Bartolini a conquistare la vittoria. Il pilota del team di Valentino Rossi è riuscito con una grande prestazione a tornare sul primo gradino del podio, risultato che gli mancava dalle prime due gare del Mugello ad inizio aprile. Alle sue spalle è stata battaglia tra l’olandese Zonta van den Goorbergh e Matteo Bertelle per la piazza d’onore. Una lotta che al fotofinish ha premiato il primo, pilota del team di Davide Giugliano su Beon, con l’alfiere Ktm terzo. La gara era stata interrotta al primo giro per una bandiera rossa esposta a causa di una caduta che aveva coinvolto diversi piloti tra i quali anche Bertelle, riuscito poi a ripartire dopo la procedura di quick restart. In classifica generale Bartolini è in testa con 133 p. davanti a Bertelle con 126 p. e Surra a 96 p. Questi non ha partecipato alla gara a causa di una indisposizione fisica legata ad una sospetta positività al Covid.

DOMINIO YAMAHA

—   Tripletta Yamaha in SS600. A vincere con quasi un secondo di vantaggio sugli inseguitori è stato Federico Caricasulo, autore di un weekend da incorniciare. Pole e vittoria in gara sia al sabato che alla domenica per lui. La seconda posizione è andata al francese Andy Verdoia, con Roberto Mercandelli in terza posizione. In classifica generale Mercandelli è in vetta con 125 p. davanti a Roccoli (8° in gara) e Bussolotti (7° in gara) con 109 p. Weekend perfetto anche per Matteo Vannucci in SS300. Il pilota Yamaha ha portato a casa pole e due vittorie, chiudendo davanti a Bahattin Sofuoglu (Yamaha) e Hugo De Cancelis (Prodina Team Kawasaki) nella gara della domenica. Gara che è stata interrotta a due giri dalla fine per bandiera rossa esposta per una caduta, con la classifica aggiornata al giro precedente. Nella generale Vannucci è leader con 166 p. davanti a Sofuoglu con 110 p. e De Cancelis a 83 p.

SUCCESSI ITALIANI

—   Anche la Premoto3, l’entry class del civ, ha visto una doppietta, quella di Leonardo Zanni, bravo a trionfare anche in gara 2, dove ha battuto al fotofinish lo spagnolo Ferrandez Beneite. Terza posizione per Guido Pini. In classifica generale il leader è Trolese (quarto in gara) con 117 p. davanti a Ferrandez Beneite con 115 p. e Liguori (settimo in gara) a 94 p.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Moto/01-08-2021/civ-misano-michele-pirro-trionfa-misano-rimonta-420100704584.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: