Rossi: “Dupasquier? A volte ti chiedi che senso abbia correre...“

Rossi: “Dupasquier? A volte ti chiedi che senso abbia correre...“

È un Valentino Rossi che intravede dei piccoli progressi quello che analizza la gara del Mugello, chiusa al decimo posto: “Siamo riusciti a migliorare la moto durante il weekend. In particolare abbiamo lavorato sull’assetto rendendolo più morbido, venerdì facevo fatica a frenare. È stata rivista anche l’elettronica in vista della gara– afferma il pilota pesarese – Non sono riuscito ad avere velocità nell’ultima curva e quindi ero lento nel rettilineo”. Il Dottore si concentra poi sull’attuale competitività del campionato: “Il livello di questa MotoGP è molto alto, è difficile essere al top perché tutti vanno molto veloci.

L’ANALISI DELLA PARTENZA

—   “Lo scatto è stato buono, poi però mi sono trovato nel traffico alla San Donato e ho perso tempo e posizioni – analizza Valentino Rossi – Quartararo? Lui fa la differenza perché riesce quasi sempre a essere il più veloce nonostante i problemi al braccio che si sono visti a Jerez. Sarà interessante vedere quest’anno la battaglia per il mondiale tra lui e Bagnaia”

PENSIERO A DUPASQUIER

—   “Non è mai semplice correre dopo certe notizie – afferma Rossi parlando al giovane pilota svizzero deceduto in seguito all’incidente di sabato durante le qualifiche di Moto3 – Sapevamo che le sue condizioni erano disperate, in questi casi ti chiedi se abbia senso fare la gara ma poi capisci che una decisione simile non cambierebbe la situazione – ha affermato il Dottore – È stato fatto tanto per la sicurezza negli anni ma non basta. Alcuni rischi non sono semplici da azzerare perché gareggiamo tutti insieme, spesso in scia l’uno con l’altro”.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/30-05-2021/motogp-mugello-parole-valentino-rossi-il-gp-d-italia-4101473333698.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: