Rossi: “Volevo una gara dignitosa per salutare la Yamaha“

Rossi: “Volevo una gara dignitosa per salutare la Yamaha“

VALENTINO ALL’ULTIMO GP CON IL TEAM UFFICIALE DI IWATA: “QUI HO PASSATO 15 ANNI E UNA PARTE FONDAMENTALE DELLA MIA VITA: ORA PREVALE LA CONTENTEZZA, MA LA MIA CARRIERA VA AVANTI”

Valentino Rossi saluta il team ufficiale Yamaha con il 12° posto nel GP di Portogallo, dopo una gara difficile, ma corsa con orgoglio dal pesarese. “È stato un week end difficile - le prime parole di Vale -, abbiamo fatto tanta fatica fin dal venerdì, ma in gara ce l’ho messa tutta perché ci voleva una gara dignitosa per salutare questo team che ha rappresentato una parte importante della mia vita”.

COME IN UN FILM

  Il congedo non è stato dei migliori, ma il bilancio resta eccellente: “Qui ho passato 15 anni ed è stato un po’ come film molto bello, con un primo e secondo tempo. Sono stati intensi e belli entrambi, hanno rappresentato una parte importante della mia vita e della mia carriera: è di certo il team della mia vita e ora prevale solo la contentezza”.

BUON PASSO

  La gara di Rossi non è stata facile: “Purtroppo partivo troppo indietro e non ho mai trovato strada libera, ma alla fine il passo era buono, la scelta delle gomme era quella giusta ed eravamo tutti lì in un gruppone”.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/22-11-2020/motogp-portimao-rossi-volevo-gara-dignitosa-salutare-yamaha-3901065286051.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: